Zara e Sebenico

Dalmazia settentrionale, casa del Kornati, 'crown' del mare Adriatico

"L'ultimo giorno della creazione Dio volle coronare la sua opera, creando così le isole Kornati con lacrime, stelle e respiro" - ha scritto George Bernard Shaw. L'intera regione del Dalmazia settentrionale è proprio l'ideale per tutti i tipi di sport acquatici e attività ricreative... e especcially vela.

Se si inizia dalla regione della Dalmazia settentrionale, vi sono solo poche ore di distanza dal famoso Kornati - Parco Nazionale, il gruppo di isole più frastagliato del Mediterraneo.

Un labirinto di centinaia di isole disabitate, isolotti e scogli. E 'sede del Parco Nazionale di Kornati, quindi la natura è assicurato. Il momento migliore per navigare qui è da marzo a maggio o settembre, se volete essere certi di trovare la propria piccola baia privata. Non perdete la bellissima città di Zara e Sebenico. Entrambi con lo stupore core centro storico, situato sulla costa del mare.

 

Come viaggiare in Dalmazia settentrionale?

Autostrada da Zagabria e Rijeka è il modo migliore se si proviene in auto da nord. Ryan Air flyies a Zara, e si può sempre noleggiare un volo con noi. Si può anche volare all'aeroporto di Spalato, e quindi utilizzare il buon servizio di autobus o, naturalmente un furgone a noleggio o trasferimento, che sicuramente consigliamo, e fornire un servizio per.

Questa regione ha 14 porti turistici, e alcuni di loro sono abbastanza grandi anche, ma solo circa il 30 catmarans disponibili per il charter. Oltre a Kornati, questa regione vela include molte altre località vela prelevate formate da gruppi di isole da diffondere a nord di Zara a sud da Sebenico. Silba, Olib, Premuda, Ist, Molat e le isole di Ugljan e Pasman e Dugi Otok (Isola Lunga) sono solo alcuni dei motivi per cui queste acque sono dipendenza per yacht tanti. Riserva naturale Telešćica all'estremo sud di Dugi Otok. Questa regione ha anche un altro parco nazionale - cascate di Krka, più a sud vicino a Sebenico. Da non perdere una deviazione d'acqua dolce al fiume Krka. vicino a Sibenik. Zara, Sebenico e Primosten sono tutte belle città. Inoltre, l'area sottomarina Kornati attira subacquei provenienti da tutta Europa per venire a godere in indimenticabili avventure sottomarine.

 

Navigazione intorno Parco nazionale di Kornati

La regione del famoso Parco Nazionale di Kornati - rimane ricco di pesce, e culturale e storico. Incoronate è composto da 140 isole e scogli. Le prese di alcune isole scendono a picco sul mare, un centinaio di metri di profondità in alcuni punti, e drammaticamente nitidissime, e sono veramente notevoli da vedere.

Rovine della vecchia fortezza Ilyrian, ville romane, l'antica chiesa cristiana di S. Maria e fortezze medievali e insediamenti aggiungere al valore di queste isole.

Composto da 140 isole per lo più disabitate, isolotti e scogli che copre 69 km quadrati, le Isole Kornati sono l'arcipelago più grande e più densa in Adriatico. Poiché non vi è nessuna fonte di acqua fresca sulle isole, sono per lo più sterili, a volte con una leggera copertura di erba. Non solo la terra ma il mare è dentro la protezione del Parco Nazionale. La pesca è strettamente limitato ora in modo da consentire la rigenerazione di banchi di pesci che erano stati gravemente sovrasfruttati. Fino al 19° secolo le isole erano di proprietà della nobiltà Zadar, ma circa un centinaio di anni fa, gli antenati contadina degli abitanti di Murter e Dugi Otok comprato le isole, costruito molti chilometri di pareti rocciose di dividere le loro proprietà e usate per aumentare le isole delle pecore. Le isole rimangono di proprietà privata. Anche se ci sono più abitanti permanenti sulle isole, molti proprietari hanno villette e campi che visitano di tanto in tanto per curare la terra. Tutto sommato, ci sono circa 300 gli edifici delle isole Kornati.Il più grande porto turistico si trova sull'isola di Piškera, nella parte meridionale dello stretto tra Piškera e Lavsa.

Una gran parte dell'arcipelago delle Incoronate è stata proclamata parco nazionale nel 1980.

 

Cascate di Krka Parco nazionale

L'attrazione principale del Parco Nazionale Krka sono le sue sette cascate. La più ampia di questi è Roski slap, anche se Skradinski buk è la più grande e più famoso.

C'è poco da meravigliarsi che la maggior parte dei visitatori si riuniscono attorno a quelle due cascate per, oltre ad essere in grado di godere la magia e il fragore delle acque, si può anche fare lunghe passeggiate attraverso una miriade di sentieri che, per la maggior parte, seguono antichi sentieri, testimoniato dai numerosi ponti poco. Tutto intorno Roski slap e Skradinski buk è un qualsiasi numero di luoghi di sosta, l'essere più favorita di fronte alla casa in pietra situata sotto l'ombra degli alberi circostanti.

 

Sulle città Zara (Zadar) e Sebenico (Sibenik)

Zara - Una città di storia e la ricchezza del patrimonio culturale, una città di turismo. La città di Zara è una destinazione facilmente raggiungibile via terra, mare e aria. Ha una buona infrastruttura di traffico attraverso il quale è direttamente collegata ad altre grandi città della Repubblica di Croazia: Zagabria, Rijeka, Split e Dubrovnik, con sistemazione straordinaria e servizio contemporaneo di numerose marine. In qualunque modo si vuole raggiungere Zara, la bellezza naturale del paesaggio non vi lascerà equanime.

La particolarità della città è irresistibile per coloro che rispettano e ammirare i monumenti storici e del patrimonio culturale, artisti, turisti e cittadini. Zara è un monumento della città, circondata da mura storiche, un tesoro di ricchezze archeologiche e monumentali di epoca antica e medievale, rinascimentale e molti altri successi architettonico contemporaneo, come gli organi mare prima al mondo.

Il trasporto aereo, anche se l'aeroporto è piccolo, è contemporaneo (9 km di distanza dal centro), e si collega Zadar con grandi città della Repubblica di Croazia e di alcune capitali europee. Altre destinazioni sono raggiungibili con i cambiamenti a Zagabria, capitale della Repubblica di Croazia e nella rete del traffico aereo internazionale (Croatia Airlines - Pola, Zagabria e Zurigo; Ryanair - Londra-Stansted, Dublino, Edimburgo, Stoccolma, Bruxelles, Oslo, Francoforte, Brema, Düsseldorf, Pisa e Bari; Germanwings - Colonia, Stoccarda e Berlino, Lufthansa - Monaco di Baviera, Danubewings - Bratislava, Vienna e Praga, InterSky - Friedrichshafen).

Situato nel cuore dell'Adriatico, Zara è il centro urbano della Dalmazia settentrionale come centro amministrativo, economico, culturale e politica della regione con 92.000 abitanti. La costa è particolarmente frastagliata, le isole e la natura incontaminata seduce molti diportisti di questa regione. L'arcipelago conta 24 grandi e circa 300 isolotti minori e scogli, 3 parchi naturali - Telašćica, Velebit Settentrionale e Vransko jezero e 5 parchi nazionali - Paklenica, i laghi di Plitvice, Isole Kornati, Krka e Velebit classificare Zara e dei suoi dintorni al vertice di l'offerta turistica croata.

 

Sebenico si trova quasi al centro della costa adriatica croata, nella pittoresca baia e frastagliata intorno alla foce del fiume Krka, uno dei fiumi carsici più belli della Croazia.Sebenico è oggi il centro amministrativo, politico, economico, sociale e culturale di una contea che si estende lungo la fascia lunga 100 km tra le Riviere Zara e Spalato, raggiungendo fino a 45 chilometri in profondità nell'entroterra.

Dalla baia di Sebenico il mare aperto e le isole sono raggiungibili attraverso uno stretto canale tortuoso di circa 10 chilometri di lunghezza e 300 - 1200 metri di larghezza.

 

Itinerari consigliati a vela

Andando fuori da Zara - Bozava, Luka (Dugi Otok), Telašćica, Vrulja (Kornat), Piškera, Žut

In alternativa: una vasta scelta di posti per ormeggio e di gettare l'ancora, il ritorno attraverso il canale di Pasman, se il vostro albero di bordo è troppo alto per passare attraverso Ždrelac (16.40 m). Momenti speciali: le frazioni e calette dell'isola di Dugi Otok, il labirinto di pietra delle isole Kornati.

 

Abbiamo scelto Zara come punto di lancio, il nostro obiettivo è la Kornati e l'isola di Dugi Otok, ma è possibile regolare facilmente la vostra crociera, anche se la testa fuori da San Cassiano o da Šimuna sull'isola di Pag. Tour Ugljan dal lato nord, il primo giorno della vostra crociera andando per la via del passaggio Veli Ždrelac tra Rivanj e Ugljan, navigare intorno al promontori a sud delle isole di Sestrunj e Zverinac, piccole isole di fronte a loro, e si arriva a pacifico e bella Božava (16 miglia). È possibile effettuare cuccetta dietro o sul lungomare davanti al frangiflutti. Una breve passeggiata intorno alla baia si può prendere attraverso un bel bosco e per l'hotel. Un po 'di distanza è un'altra bella baia in cui è possibile gettare l'ancora quando la bora non soffia da nord-est.

In direzione sud lungo l'isola di Dugi Otok mattina successiva. Dividere il viaggio in Telašcica in due giorni, e per il vostro porto la sera del primo giorno hai un sacco di possibilità tra cui scegliere: Brbinj, Savar, Žman, Zaglav e Sali sull'isola di Dugi Otok, il verde Mala Rava o Vela Rava ("il centro del mondo") o anche Iz Mali e Veli Iz. Vi innamorerete di tutti questi borghi. Qui sceglieremo Luka baia sull'isola di Dugi Otok.Se non si riesce a trovare un posto sul lungomare corto locale, si possono trovare porto sicuro in diversi punti della baia ampia e ben protetta che ha anche un fondo sabbioso.

Il terzo giorno ci si ritrova davanti le isole Kornati. Per rendere il vostro ingresso nel labirinto Kornati si può scegliere tra due passaggi. Il primo lungo il percorso sarà Mala Proversa, approfondito e ampliato una ventina di anni fa e ora un passaggio più sicuro e più grande di Vela Proversa, che è più a sud. Dopo aver effettuato il passaggio, girate a destra ed entrare Telašcica tre miglia lungo.

A seconda del vento prevalente, si può sicuramente trovare un ormeggio sicuro in uno dei quindici filiali della baia. Di fronte al ristorante di Mir baia si trovano due moli piccoli, ed è anche possibile salpare. Vale la pena fare il viaggio a piedi fino al lago di acqua salata con lo stesso nome e le scogliere sul mare aperto dell'istmo che fa parte della penisola che chiude la baia a sud.

Immergetevi nel mondo delle isole Kornati il quarto giorno. Prendete una cartina in mano e lasciate che la vostra ispirazione vi condurrà. Vi consigliamo di arrivare a Vrulja entro la sera di quattro giorni, un piccolo insediamento sull'isola di Kornat. Qui sarà in grado di ormeggio lungo la banchina di cemento con ormeggi di fronte al ristorante di Ante Jerata, il più noto cacciatore di polpo Kornati.

Al quinto giorno, dopo aver girato l'intero Parco Nazionale Kornati vi ritroverete nella marina Piškera o alla banchina su Žakan. Ci sono numerose altre possibilità: Kravljacica, Levrnaka, Lavsa ... Abbiamo inoltre aggiunto che solo ristoranti (in cui l'acqua potabile può esaurire, ma mai pesce e vino) si può trovare in tutte le baie Kornati dove ci sono case. (Il ristorante Piccolo su Vela Smokvica, Beban e Darko sull'isola di Kornat e Mare sull'isola di Katina sono eccellenti.)

E infine il sesto giorno è il momento di lasciare le isole Kornati e la testa fuori alla marina Žut. Potete farlo circumnavigando l'isola di Kornat dal lato sud e passando per il suo ingresso meridionale tra Capo Opat e Vela Smokvica o ritornando verso Proversa.

Nella baia di Žut porto ci sono una moltitudine di piccole cale, in modo che si può scegliere di fermare a. Non vi è anche un porto turistico qui. Anche qui c'è un buon numero di ristoranti. Dopo aver passato la notte sulla Žut avete solo, il vostro ultimo giorno, per fare il viaggio attraverso il passaggio Ždrelac tra Ugljan e Pasman e navigare il restante 16 miglia a Zara. Ci sono diverse opzioni per le soste lungo la strada: nel passaggio di Veli stesso Ždrelac, a Kukljica, al largo della piccola isola di Osljak, in Preko o in Sutomiscica.

 

Andando fuori dal Murter verso Žut, Telašcica, Piškera, Zirje, Primošten, Kaprije

Cosa guardare fuori per: le secche al largo di Murter, correnti marine a Proversa; navigazione accurata tra gli scogli, rocce e isolotti delle Kornati L'idea crociera Murter in gran parte si sovrappone a quello della proposta crociera precedente (Incoronate), ma anche alcune copertine punti diversi, il mondo più dolce e più verde dell'arcipelago di Šibenik: Vrgada, una vasta scelta di posti per ormeggio e ancoraggio nelle isole Kornati, Primošten (Kremik), Krapanj, Zlarin, Prvic Luka, Vodice, Tribunj.

Momenti speciali: il labirinto di pietra delle isole Kornati, la pace sottomesso delle isole di Šibenik, l'armonia di Primošten.

Cosa guardare fuori per: le secche al largo di Murter, correnti marine a Proversa; navigazione accurata tra gli scogli, rocce e isolotti delle Kornati L'idea crociera Murter in gran parte si sovrappone a quello della proposta crociera precedente (Incoronate), ma anche alcune copertine punti diversi, il mondo più dolce e più verde dell'arcipelago di Sebenico.

 

Suggeriamo che da Murter, Betina o Jezero (tutti hanno marine) si naviga ovest prima da nord-ovest verso Žut (15 miglia). Anche se la più nota meta Žut è la baia di Žut porto, le piccole cale lungo l'intero nord-orientale, più dolce, lato dell'isola e anche la pena di bello. Questo dovrebbe essere sufficiente per il primo giorno, soprattutto se state navigando in un forte maestrale.

Per quanto riguarda le isole Kornati sono interessati si possono seguire quello che abbiamo proposto nel numero idea crociera quattro, e vi consigliamo di prevedere il secondo giorno, terzo e quarto della vela per Telascica, Vrulja, Piškera, Žakan e altri angoli delle isole Kornati. Le Kornati vale la pena esplorare per diversi giorni e solo allora sarà un vero amore tra voi e queste perle pietra nascere.

Samogradska e attraccare al Žirje. Muna è la porta principale, che si trova nella parte settentrionale dell'isola. La diga è riservato per una linea di battelli di linea e si può trovare il tuo posto un po 'più lungo le coste occidentali del porto. In serata una passeggiata per il centro del villaggio, sul bordo di un piccolo campo, dove la gente ha vissuto fin dai tempi preistorici. Lato sud-ovest dell 'isola è più bella, e se si decide di visitarla sicuramente la notte in Vela Stupica o Mala Stupica sul promontorio sud-orientale dell'isola.

Durante il tour giorno dopo, nella parte settentrionale dell'isola di Kakan e salpare in una piccola laguna creato da questa isola e le isole di Veli e Mali Brnjak Brnjak - questo è un buon posto per una nuotata pomeriggio.

Il maestrale, probabilmente preso mentre eri nuoto e la sera si riempie le vele per le 13 miglia a Primošten. A Primošten è un lungo frangiflutti dietro la quale c'è spazio per qualche dozzina di barche, e posti barca sono organizzati come in porti turistici con acqua, elettricità e ormeggi. Ci sono, taverne ristoranti e caffè lungo il promontorio di questa città colorata. Si consiglia l'Dalmacija eccellente ristorante. In Kremik (porto di Peles), la prima baia a sud di Primošten, vi è un ampio e ben attrezzato porto turistico con un distributore di benzina sul litorale tortuoso in cui vi sono terrazze in cui uve maturano per il famoso vino Babic.

Ci sono due giorni alla fine dell'anno per il viaggio di ritorno a Murter, quanto basta per dividere la distanza di 30 miglia da una veranda, la sera del sei giorni in uno dei piccoli porti dell'arcipelago di Šibenik: verde Zlarin (corals!), unico Krapanj (spugne di mare!), la porta in pietra di Prvic Luka, Šepurine pittoresco o Kaprije tranquilla e sabbiosa.Trascorrere l'ultima quasi a Murter in uno dei migliori ristoranti della costa adriatica, Slobodan Pleslic di Tic Tac.

 

Altri percorsi

  • 1ogiorno: Sukošan - Sutomiscica baia
  • 2ogiorno: Sutomiscica bay - Molat
  • 3ogiorno: Molat – Ilovik
  • 4ogiorno: Ilovik – Lussingrande
  • 5ogiorno: Lussingrande - Rab
  • 6ogiorno: Rab - Olib
  • 7ogiorno: Olib – Sukošan

Route durata: 14 giorni

  • 1ogiorno: Sukosan - Isola di Zut
  • 2ogiorno: Zut - Pantera baia (isola di Dugi Otok)
  • 3ogiorno: Pantera baia - baia Vrulja (Kornati parco nazionale)
  • 4ogiorno: Vrulja - Primosten
  • 5ogiorno: Primosten - Trogir
  • 6ogiorno: Trogir - Hvar (isola di Hvar)
  • 7ogiorno: Hvar - Korcula (isola di Korcula)
  • 8ogiorno: Korcula - Skrivena luka (isola di Lastovo)
  • 9ogiorno: Skrivena luka - Komiza (isola di Vis)
  • 10ogiorno: Komiža - Zlarin (isola di Zlarin)
  • 11ogiorno: Zlarin - Skradin (Parco Nazionale Krka)
  • 12ogiorno: Skradin - Tijat
  • 13ogiorno: Tijat - Murter (isola di Murter)
  • 14ogiorno: Murter - Sukosan